CASERTA, 'Lo Schiaccianoci-Il Regno Incantato', diretto e reinterpretato da Rossella Rocciola. L'appuntamento al Teatro Don Bosco...






Articolo pubblicato il: 17/11/2018 20:02:17
Ultimo aggiornamento articolo: 17/11/2018 20:02:17

Si è tenuta oggi, 17 novembre 2018, alle ore 11:30, presso il Centro Studi Danza, More Dance Studios, in via Bernini 16, Caserta, la Conferenza Stampa de Lo Schiaccianoci – Il Regno Incantato, diretto e reinterpretato da Rossella Rocciola.-spiega la nota-All’evento erano presenti, oltre alla stampa, molti dei danzatori, e alcuni artisti circensi protagonisti della prestigiosa opera teatrale.I lavori hanno avuto inizio con la presentazione del Direttore della More Dance Studios, che vanta oltre agli alti studi presso l’Accademia di Danza Nazionale, l’ingresso all’ International Dance Council – CID, UNESCO. -si legge nella nota-La sua storia, fatta di musica e palcoscenici internazionali cominciano presso la scuola Harmony diretta dal maestro Arnaldo Angelini, compiendo successivamente un percorso di perfezionamento presso varie accademie tra cui quelle afferenti al Teatro San Carlo di Napoli e al Teatro Alla Scala di Milano.-si legge nella nota-Durante l’evento la danzatrice e coreografa ha spiegato e raccontato il linguaggio, i metodi e le tecniche scelti ai fini della realizzazione del suo Schiaccianoci, narrandone la multidisciplinarità e lo schema di intreccio coreutico.-si legge nella nota-La fusione tra la danza classica e quella contemporanea è totale, gli apporti dalla ginnastica acrobatica artistica sono innumerevoli, l’incontro tra la danza aerea e l’arte circense ne arricchiscono le allegorie e gli schemi.-spiega la nota- Non mancano linguaggi provenienti da altri paesi e tradizioni come ad esempio il flamenco, la danza russa e quella cinese.-spiega la nota-Il messaggio è chiaro, l’arte attraverso le sue sfumature è una fonte inesauribile di possibilità, ciò che contraddistingue l’artista è il suo personalissimo modo di raccontare il mondo che lo circonda e la realtà in cui è calato.-si legge nella nota-Per questo motivo Rossella Rocciola ha parlato di bambini, di famiglia, -si legge nella nota-del bene che vince sul male, ma soprattutto dell’adolescenza e delle trasformazioni inesorabili, a volte spaventose, a volte sorprendenti, che a questa fase dell’esistenza umana pertengono.-spiega la nota-È una realtà di enorme significato quella della Compagnia di Giovani Danzatori sul territorio casertano, nata e costruita dalla vulcanica coreografa. L’unica insieme a pochi altri artisti a tenerne vivo il panorama culturale e a diffonderne coscienza identitaria.-spiega la nota-Per questa ragione, oltre allo spettacolo del 25 novembre che si terrà presso il Teatro Don Bosco di Caserta alle ore 18,30, Lo Schiaccianoci di Rossella Rocciola tornerà in scena la mattina del 26 novembre per ben due volte, una alle ore 9:30 e l’altra alle ore 10:45 -si legge la nota-per accogliere le numerosissime richieste di partecipazione provenienti dalle scuole elementari, medie inferiori e superiori, afferenti all’intera provincia di Caserta.-spiega la nota-Altro elemento di spicco della regia è la simbiosi tra l’elemento professionale, attraverso l’esibizione di danzatori di grande fama nazionale e internazionale, e quello didattico rappresentato dai giovani talenti casertani che Rossella Rocciola instancabilmente riconosce e forma, a sua volta, trasmettendo tecnica e disciplina con rigore e grande amore per l’arte della danza.-spiega la nota-Dopo l’intervento della direttrice, si sono esibiti in piccoli frammenti di danza estratti dall’Opera, Maria Chiara Grasso, prima ballerina, Roberta Romano ballerina solista, Francesca Mandolino ballerina solista, Chiara Ranucci ballerina solista, Alessandro Di Lorenzo ballerino, Michela Bruno trampoliera e il corpo di ballo composto da Aurora Di Donato, Susanna Piazza, Letizia Tronco e Marianna Gadola.-spiega la nota-Si sono respirati in anteprima tutto, il mistero, l’incanto e la magia dell’opera letteraria più letta e rivisitata al mondo.Lo Schiaccianoci, scritto da Hoffmann nel 1816, rivisitato da Dumas e reinterpretato in musica e danza da Petipa e %u010Cajkovskij è senza dubbio il capolavoro natalizio per antonomasia.-spiega la nota-L’opera reinterpretata da Rossella Rocciola, insieme alla Compagnia Caserta Giovani Danzatori, debutterà domenica 25 novembre 2018, -spiega la nota-alle ore 18:30, presso il Teatro Don Bosco di Caserta e vedrà le prestigiose partecipazioni di Nicolò Noto, vincitore di Amici, dei primi ballerini Mariachiara Grasso dal teatro San Carlo e attualmente ballerina di Raffaele Paganini e Carlo Piacenza, di Roberta Romano, -spiega la nota-ballerina dell’Accademia Nazionale di Danza, di Federica Natangelo artista nazionale specializzata in danza aerea, di giocolieri, trampolieri, artisti circensi e acrobati di alta professionalità.-spiega la nota-Voce narrante sarà Piera Russo dal Teatro Stabile di Napoli, attrice televisiva e cinematografica. 

Costo del biglietto

Euro 10.00 per gli adulti

Euro 5.00 per i bambini.

Le immagini sono del fotografo professionista Ezio Bevere.

(ruota il telefono per guardare le foto)