CE. Fondi per le periferie. Il sindaco Marino: "Giornata importante per la nostra città"






Articolo pubblicato il: 18/12/2017 19:04

Di seguito la nota stampa del Comune di Caserta: “Quella odierna è una giornata importante per Caserta. Con l’arrivo di questi 18 milioni di euro  - si legge - interverremo sulla riqualificazione urbana delle periferie, cambiando il volto alla città.

Adesso bisogna effettuare i bandi di gara in tempi rapidi e partire con i cantieri”. Così si è espresso il sindaco di Caserta, Carlo Marino, intervenuto oggi, accompagnato dal vicesindaco Francesco De Michele, Palazzo Chigi per la firma della convenzione che regola i rapporti tra il Comune di Caserta e la Presidenza del Consiglio dei Ministri e che prevede la realizzazione di progetti per la predisposizione del Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluoghi di provincia. La città di Caserta ha ottenuto il massimo risultato possibile, assicurandosi un finanziamento di ben 18 milioni di euro. Tali somme saranno utilizzate per interventi miranti alla riqualificazione urbana e alla sicurezza delle periferie, con la finalità di realizzare opere urgenti per la rigenerazione delle aree urbane degradate. L’obiettivo è il recupero della dignità e dell’identità espressiva dei luoghi, la coesione sociale, l’attrattività turistica ed il rilancio economico-sociale delle zone degradate.

Per quanto riguarda gli interventi - continua la nota stampa - il progetto prevede azioni da realizzare con finanziamenti pubblici da impiegare per la ristrutturazione di strutture pubbliche esistenti, comprese quelle destinate ad edilizia residenziale sociale e di spazi liberi e il completamento di impianti sportivi che ad oggi versano in stato di abbandono.

Inoltre, è prevista la riqualificazione di aree verdi da destinare allo svago ed alla didattica nonché per la valorizzazione paesaggistica, con particolare riferimento ad orti botanici per lo sviluppo di best-practices relative alla creazione della filiera corta eno-gastronomica.

Il progetto comunale prevede, poi - continua - la riqualificazione dei tracciati viari storici e la valorizzazione di aree e strutture esistenti per il potenziamento dei servizi e della rete viaria. In tal caso l’obiettivo è di riqualificare un’area di interesse storico ed ambientale, limitrofa all’area della Reggia, e che contribuisce in maniera significativa al potenziamento dell’offerta turistica (bed – breakfast, albergo diffuso) e di conseguenza al miglioramento dello sviluppo socio – economico delle aree interessate nonché dell’intero circuito turistico – economico della città di Caserta.

Inoltre, molteplici saranno gli interventi specificamente dedicati al miglioramento della qualità del decoro urbano. In particolare, verranno realizzati percorsi pedonali ciclabili e carrabili, oltre al parcheggio di piazza Suppa. Previste, poi, anche iniziative inerenti la videosorveglianza e l’adeguamento di infrastrutture destinate ai servizi sociali e culturali.

“Questi finanziamenti - ha aggiunto il sindaco Marino - ci consentiranno di intervenire in maniera organica in molte frazioni della città, affrontando problemi che si trascinavano da anni. Penso, ad esempio, all’acquisizione di un bene come Parco Primavera a Tuoro che permetterà ad oltre trenta famiglie di non essere sfrattate. Siamo di fronte ad un programma straordinario di riqualificazione urbana e sicurezza delle periferie, destinato a cambiare la città. Interverremo sui collettori fognari, sull’illuminazione, sui percorsi ciclabili, sul recupero degli impianti sportivi. Devo dire che l’Amministrazione è stata molto brava ad intercettare questi fondi, presentando progetti di assoluta validità che hanno ricevuto il massimo delle risorse disponibili per i capoluoghi di provincia. Questo è un motivo di grande orgoglio per noi”.





Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.