ERCOLANO. Il sindaco Buonajuto incontra un giovane arbitro picchiato durante un match di Prima Categoria






Articolo pubblicato il: 16/11/2018 16:44:26
Ultimo aggiornamento articolo: 16/11/2018 16:44:26

PUBBLICHIAMO IL TESTO DEL COMUNICATO STAMPA INVIATOCI DALL'UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI ERCOLANO:

"Nella giornata di oggi, il sindaco Ciro Buonajuto ha incontrato - si legge nel comunicato stampa - Giovanni Nesi, il giovane arbitro di Ercolano vittima di un’aggressione consumatasi nello scorso fine settimana su un campo di Prima categoria. Nel corso dell’incontro Boys Pianurese – Real Grumese, valevole per la sesta giornata del girone A del campionato, il giovanissimo direttore di gara era stato violentemente aggredito da alcuni giocatori al punto di dover interrompere la partita e ricorrere - si legge nel comunicato stampa - alle cure dell’ospedale. Il sindaco Buonajuto ha voluto esprimere la sua solidarietà all’arbitro e al presidente della sezione Aia di Ercolano Giuseppe De Luca: «Quello che è avvenuto domenica scorsa non ha niente a che - si legge nel comunicato stampa - vedere con lo sport – dice Buonajuto – Mi auguro che vengano adottati provvedimenti seri, anche estremi come la squalifica a vita, per i responsabili di un’aggressione che poteva avere effetti ben più gravi per un ragazzo che, come tante - si legge nel comunicato stampa - centinaia in Italia, fa l’arbitro per passione. Lo sport deve essere un veicolo di valori positivi ed è doveroso che a tutti i livelli si intervenga per stroncare sul nascere qualsiasi segnale di - conclude il comunicato - violenza»."