VIDEO| Fermato sull'Asse di supporto Nola-Villa Literno appare teso, il motivo? Guardate queste immagini...


Articolo pubblicato il: 14/10/2017 14:05

Lo apprendiamo dalla nota stampa giunta in redazione dalla Guardia di Finanza di Caserta: "Nell’ambito della costante attività istituzionale di controllo del territorio volta alla repressione di fenomeni illeciti, personale del Nucleo di Polizia Tributaria di Caserta ha intercettato ieri un autocarro telonato con targa romena che è stato fermato e sottoposto a controllo all’uscita di Acerra dell'Asse di Supporto Nola-Villa Literno.

L’autista di nazionalità romena, che è apparso subito in forte stato di tensione, ha dichiarato ai militari operanti - spiega la nota-  di trasportare dispenser refrigeratori di acqua esibendo la relativa documentazione amministrativa che attestava che la merce era stata caricata a Budapest (Ungheria).

I militari, insospettitisi, tuttavia, anche per l’aspetto esteriore del confezionamento dei beni, contenuti in scatole di cartone in cattivo stato d’uso, hanno deciso di procedere a un’accurata ispezione del carico, a seguito della quale hanno rinvenuto - abilmente occultate all’interno dei dispenser - circa 4.000 stecche di sigarette di contrabbando per un peso complessivo di 8 quintali.

L’operazione di conteggio del carico illecito ha permesso poi di appurare che il tabacco destinato al mercato campano e privo del contrassegno di Stato, era di produzione moldava e riportava il marchio ...

All’esito delle operazioni, le sigarette e il mezzo di trasporto utilizzato- spiega la nota-  dal contrabbandiere, per un valore di oltre 250.000 euro, sono stati sottoposti a sequestro, mentre il soggetto responsabile del traffico illecito è stato tratto in arresto per contrabbando di tabacchi lavorati esteri.

Sono in corso indagini per risalire alle rotte di approvvigionamento delle bionde e individuare eventuali altri responsabili del contrabbando, fenomeno che risulta essere, nell’ultimo periodo, in sensibile ripresa, sia sotto il profilo della vendita al minuto che del commercio all’ingrosso.

Continua, pertanto, incessante l’azione di contrasto ai traffici illegali da parte del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta, - conclude la nota- per garantire condizioni paritarie e leali di concorrenza tra gli operatori economici, la tutela della salute dei consumatori e recuperare risorse finanziarie alle casse dello Stato."





Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.