Basket. Supercoppa A2. Conosciamo nel dettaglio San Severo






Articolo pubblicato il: 11/09/2019 12:51:01
Ultimo aggiornamento articolo: 11/09/2019 12:51:01

La Juvecaserta questa sera, alle ore 21, scenderà sul parquet del Pala Falacone e Borsellino, per affrontare la locale Cestistica San Severo nella seconda giornata del giorone arancione di Supercoppa. La formazione di coach Damiano Cagnazzo è uscita sconfitta contro Montegranaro all'esordio e, dunque, per Caserta sarà importante vincere per avvicinarsi alla qualificazione. La foromazione pugliese, anch'essa ripescata quest'anno in A2, ha comunque un roster che non adrà sottovalutato. Inoltre, l'ambiente del palasport sanseverese sarà piuttosto caldo, e sicuramente l'ex di turno Nicolas Stanic potrà avvertire i suoi compagni. Venendo al roster di San Severo, il quintetto base conta sul playmaker Marco Spanghero, che contro Caserta ha giocato ai tempo di Trento; l'esterno Andrea Saccaggi, conoscitore di questo campionato e neopromosso con la Virtus Roma; la guardia Tre Demps, già visto in Italia a Cremona e sul quale si fonda l'intero attacco; il pivot USA Marcus Kennedy, anch'egli già visto in Serie A con Pistoia al quale manca esplosività ma compensata con una buona tecnica; e l'ala Giacomo Maspero, intrigante sotto diversi punti di vista. A completare la panchina un mix di giovani prospetti e veterani, come il play Michele Antelli che ha fatto tutta la trafila delle nazionali giovanili, l'esterno Emidio Di Donato e il pivot Chris Mortellaro. Detto dei Kennedy, per i bianconeri dovrà cambiare leggermente la tattica di gioco, perchè il lungo pugliese potrà dare più fastidio con il tiro dalla media e lunga distanza rispetto all'atletismo "subito" sotto canestro dai lunghi di Roseto all'esordio.