CASAPULLA. 386 mila euro per la messa in sicurezza delle scuole. Sarogni: "I lavori..."






Articolo pubblicato il: 24/03/2019 16:30:32
Ultimo aggiornamento articolo: 24/03/2019 16:30:32

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa di Casapulla C'è: "Il decreto del MIUR che ha ammesso al contribuito gli istituti scolastici di Casapulla per i lavori di messa in sicurezza degli stessi, rappresenta per noi un importante traguardo poiché rappresenta l’epilogo positivo di un nostro progetto presentato nel 2018. Il progetto finanziato - continua la nota -, va ricordato, prevede l’adeguamento della normativa antincendio in tutti i plessi scolastici. Ovvero, sostituire gran parte delle vetrate presenti con dei vetri resistenti al fuoco nonché un nuovo percorso di esodo, e il rinnovo totale di cartellonistica, segnaletiche, impianti di allarme, rilevazione antifumo, maniglioni antipanico, una tinteggiatura con un materiale ignifugo e nuove porte antifuoco". Così Michele Sarogni - continua la nota -, candidato sindaco alle prossime amministrative in programma a maggio e alla guida del gruppo Casapulla C’è, nel commentare il decreto che ammette il Comune di Casapulla alla procedura di attribuzione del contributo per l’intero importo richiesto. "Siamo abituati a raccontare i fatti - continua la nota - con gli atti. Questi sono i frutti che avremmo raccolto e che ci hanno impedito di raccogliere. In queste ore chiederò al Commissario Prefettizio di partire al più presto con i lavori pena il decadimento della concessione dei contributi – ha continuato Sarogni – Quando candidammo il nostro progetto relativo alla normativa antincendio per tutti i plessi dell’Istituto Stroffolini ottenemmo il parere tecnico favorevole da parte dell’ufficio tecnico e parere finanziario contrario. Questo parere negativo fu strumentalizzato (...). Finalmente possiamo dire che - continua la nota - ad oggi il Miur ha vagliato il nostro progetto, curato da Filomena Santillo, Anna Di Nardo e l’ingegnere Antonio Manzella e l’ha ammesso al finanziamento tutti i fondi richiesti (386.807,76 euro)". Un importante tassello, dunque, che si aggiunge alle altre importanti azioni messe in campo dal nostro gruppo."