GDF. NAPOLI. "AEROPORTO DI CAPODICHINO. SEQUESTRATI CORALLI APPARTENENTI A SPECIE PROTETTA AD UNA CITTADINA SPAGNOLA IN PARTENZA PER LA DANIMARCA"






Articolo pubblicato il: 16/05/2019 12:15:24
Ultimo aggiornamento articolo: 16/05/2019 12:15:24

Di seguito, parte del testo del comunicato della Guardia di Finanza di Napoli, giunto in redazione:

"Nel quadro dell’intensificazione del dispositivo di contrasto ai traffici illeciti in genere, con particolare attenzione alle aree di vigilanza doganale, i finanzieri del Comando Provinciale di Napoli, presso l’aeroporto di Capodichino, hanno sequestrato 2 esemplari di corallo appartenenti a specie protetta dalla convenzione di Washington.-spiega la nota-In particolare, le fiamme gialle della Compagnia di Capodichino, unitamente a Funzionari dell’Ufficio delle Dogane – Sot Aeroporto Capodichino, durante i normali controlli ai passeggeri in transito presso lo scalo aeroportuale partenopeo, hanno individuato una cittadina di origine spagnola - ... - in partenza da Napoli con volo diretto a Copenaghen - Danimarca.-spiega la nota-Il controllo del bagaglio a seguito ha consentito di rinvenire 2 esemplari di corallo del peso complessivo di 1,7 kg circa, appartenenti alle specie “Pocillopora Spp” e “Tubipora Musica”, che la donna ha dichiarato di aver acquistato in un mercato della zona,-spiega la nota- entrambe protette dalla convenzione di Washington sul commercio internazionale di dette specie, più comunemente conosciuta come C.I.T.E.S.. Al termine del servizio, i coralli sono stati sequestrati mentre la responsabile rischia una sanzione pecuniaria da un minimo di 3.000 euro ad un massimo di 15.000 euro.-spiega la nota- L’attività eseguita testimonia il livello di attenzione della Guardia di Finanza di Napoli sul territorio anche in materia di commercio illegale della flora e della fauna in via di estinzione."