LUTTO ad Aversa. Scomparso il prof Umberto Mazzarella






Articolo pubblicato il: 16/10/2019 17:03:13
Ultimo aggiornamento articolo: 16/10/2019 17:03:36

Questa la nota del Liceo Scientifico "Fermi" di Aversa:

"Incancellabile resterà in tutto il personale del Liceo Scientifico Statale E. Fermi il ricordo della figura del Preside Umberto Mazzarella che ha guidato per molti anni, prima da vicepreside dal 1977 e poi da dirigente scolastico, il Liceo Scientifico E. Fermi di Aversa. Non possiamo dimenticarne, infatti, l’entusiasmo di vivere un’esperienza nuova, l’organizzazione, le iniziative, le proposte e le attività realizzate nel tempo nella nostra scuola. Dirigere e coordinare- si legge nella nota- le risorse umane organizzando le varie attività scolastiche. La sua visione della scuola e dell’uomo lo ha sempre portato ad un senso di profonda dedizione e responsabilità nella definizione dell’identità del Liceo e nella sua apertura alle realtà del mondo del lavoro, e per questo motivo era sempre in prima linea nelle scelte didattiche innovative, formative e nella valorizzazione delle risorse umane e del merito dei docenti; si è sempre prodigato, anche negli altri Istituti di cui è stato Dirigente, di garantire l’individuazione dei percorsi  e delle  iniziative per permettere a tutti gli studenti/esse di raggiungere il successo formativo. La sua profonda cultura umanistica- si legge nel comunicato- lo spingeva a stabilire con tutti un clima conviviale e fraterno, privilegiando la persona, al di là dei ruoli. L’amicizia veniva prima di ogni cosa. K.Popper ha scritto: “Sognavo di poter un giorno fondare una scuola in cui si potesse apprendere senza annoiarsi e si fosse stimolati a porre dei problemi e a discuterli; una scuola in cui non si dovessero sentire risposte non sollecitate a domande non poste”: ecco la visione etica e il progetto formativo della scuola che ha sognato e realizzato il Professore Umberto Mazzarella. Noi siamo addolorati- si legge nella nota- e ti siamo grati per quanto hai fatto per noi, il nostro territorio e i nostri studenti e ti ricorderemo sempre con stima e affetto, ciao Umberto"