RUGBY. Ottimo secondo posto per gli Spartans nel concentramento di Coppa Campania






Articolo pubblicato il: 20/05/2019 18:49:43
Ultimo aggiornamento articolo: 20/05/2019 18:49:43

Riceviamo e pubblichiamo nota stampa degli Spartans RSC: "Si è disputata domenica pomeriggio all’Arena ‘Pietro Mennea’ di Ariano Irpino la prima tappa della Coppa Campania di rugby a 7, consueta kermesse riservata alle squadre dei comitati di Campania e Molise di Serie C1 e C2. Sono state 5 le squadre partecipanti al primo concentramento, dopo la defezione dell’ultimo minuto del Clan Santa Maria Capua Vetere, quindi niente derby casertano. Spartacus Rugby Social Club - si legge la nota -, Zona Orientale Rugby Popolare Salerno, Hammers Campobasso ed Avellino Rugby si sono sfidate nella formula ‘olimpica’ con regole Seven dando vita ad un bellissimo pomeriggio di sport e di amicizia. Ad avere la meglio con 3 vittorie su 3 incontri è stata la Zona Orientale, al secondo posto un ottimo Spartacus alla primissima esperienza di rugby Seven. Nel primo match - si legge la nota - i ragazzi di Paolisso hanno perso contro i salernitani della ZetaO per 5 mete a 0 in un match dove i ‘gladiatori ribelli’ hanno soltanto preso confidenza con il format. Altri due match, invece, giocati meglio ed in scioltezza da Musone e compagni. Infatti, lo Spartacus ha battuto l’Avellino per 3-0 come computo mete e 4-0 gli Hammers Campobasso, la cui compagine Union è stata promossa in C1. 8 punti totali per la formazione di Terra di Lavoro - si legge la nota -, che è uscita con delle convinzioni importanti e con degli insegnamenti utili per evitare errori in futuro. In più i ragazzi di Paolisso si sono resi protagonisti anche di un bel terzo tempo, che è fondamentale nello sport della palla ovale, guadagnandosi i complimenti dell’organizzatore della tappa, il consigliere federale Edgardo Palazzi. “Il risultato non è stato malvagio, al di là della scoppola iniziale – ha spiegato Paolisso – contro la Zona Orientale che era la squadra che temevo di più, dopo il Clan che però non era presente. Abbiamo ruotato parecchio i giocatori e ci siamo immedesimati nel gioco. La prossima volta andrà sicuramente meglio, considerando anche che avevamo 3 atleti come Hafdi, Bajo e Kane - si legge la nota - che osservano il Ramadan ed alla fine dei match erano davvero stanchi. Felici di aver dato una mano, ma stanchi. Avevamo anche indisponibile qualche trequarti che ci avrebbe fatto comodo. Domenica ad Avellino spero che i ragazzi possano dare di più recuperando anche un minimo di gap in termini di esperienza rispetto alle altre squadre. Come gruppo stiamo cercando di crescere sempre di più anche fuori dal campo ed anche in quest’occasione - si legge la nota - l’abbiamo dimostrato”, ha concluso il tecnico Vincenzo Paolisso."