Volley. La Volalto pareggia dallo 0-2 ma si arrende alla Zanetti Bergamo al tie-break






Articolo pubblicato il: 09/12/2019 11:04:29
Ultimo aggiornamento articolo: 09/12/2019 11:04:29

Pubblichiamo nota stampa della Volalto Caserta: "Match spettacolare tra Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta e Zanetti Bergamo al PalaVignola in questo giorno della festa dell’Immacolata. A gioire, ma solo al tie-break, sono le ospiti che vincono 3-2 al termine di una partita giocata ad altissimo livello da entrambe le formazioni con le dragonesse che possono recriminare perché - si legge nella nota - dopo essere stato sotto di due set hanno rischiato anche di vincere la gara se non fosse arrivato qualche errore di troppo nel finale. Caserta ha bisogno di qualcosa in più, soprattutto da Simon che ancora una volta, da opposto, fa meno pochi punti e viene richiamata, anche a muso duro, da coach Cuccarini durante un time-out. Ora bisogna guardare avanti, alla gara di domenica prossima contro Scandicci dopo gli ultimi 2 ko. Primo set praticamente equilibrato fino al 10 pari - si legge nella nota - poi è arrivato un break micidiale con Mirkovic al servizio e le giocatrici della VolAlto si ritrovano improvvisamente sotto di 8 punti (10-18). Il set è ormai perso: Olivetti al centro chiude 17-25. Più tirato il secondo parziale con però la Zanetti Bergamo che ancora una volta nel momento decisivo del set allunga e vince 22-25 sull’attacco ‘insaccato’ dal muro casertano. Qui è venuto fuori anche l’orgoglio di Ghilardi e compagne - si legge nella nota - che hanno tirato fuori gli artigli e sono venute fuori alla distanza. Sotto 16-19 hanno prima recuperato con Gray e poi hanno impattato a 23. Poi si è andati ai vantaggi e da lì è stata una maratona. Bergamo poteva chiudere 3-0 ma si ritrova 2-1 con 35-33. Tiratissimo anche il quarto set deciso solo nel finale: punto a punto fino ma le atlete casertane chiudono 26-24. Si va al tie-break: subito partenza sprint di Caserta (3-1) ma al cambio campo Bergamo è avanti di uno (7-8). Punto a punto fino al 10-11 poi - si legge nella nota - il match si chiude. Le atlete di casa commettono qualche errore e Loda le punisce: finisce 11-15."