ARZANO VOLLEY. B1 FEMMINILE. Aquino anche nella stagione 2019-2020: "Voglio crescere ancora nella società che mi ha fatto stare veramente bene"






Articolo pubblicato il: 15/06/2019 11:36:17
Ultimo aggiornamento articolo: 15/06/2019 11:37:44

Questo il testo del comunicato stampa arrivato in redazione:

"Ancora insieme. Giovanna Aquino con la maglietta della Luvo Barattoli Arzano anche nella stagione 2019-2020, il felice andamento della stagione da poco passata agli archivi ha spinto le parti in causa a stringersi la mano anche per il prosieguo.

"Una grande bella esperienza -commenta Giovanna Aquino- ad Arzano sono stata benissimo. Si legge nel comunicato. Mi sono trovata bene con tutte le compagne di squadra ed anche quello che è venuto dai risultati del campo è stato in linea con le aspettative. Una stagione che ha consentito una crescita individuale oltre che del gruppo".

Si legge nel comunicato. Schiacciatrice, classe 1998, originaria di Avellino è alla seconda stagione ad Arzano dopo la lunga trafila giovanile, fino all’esordio in serie A con la Volalto Caserta e un’apparizione a Castellammare. A Caserta ha vinto tanti titoli provinciali giovanili e quello regionale dell’Under 18.  

Si legge nel comunicato. Il primo anno arzanese si è concluso con un secondo posto conquistato con una escalation esaltante di risultati, lo sfizio di giocare nei playoff e il secondo posto nel girone. Ma si può sempre fare di meglio: "Migliorare non vuole dire necessariamente centrare il primo posto invece del secondo -spiega Aquino- si può crescere in tanti modi. Magari anche raggiungendo lo stesso secondo posto senza fare una grande rimonta ma recitando il ruolo di protagonista fin dalle prime partite. In ogni caso Arzano è una piazza ambiziosa e faremo ancora bene”.

Si legge nel comunicato. La panchina cambia ancora anche se non troppo rispetto alla passata stagione: “Con Nando Giacobelli abbiamo più volte lavorato insieme. In più occasioni ha diretto l’allenamento dandoci prova delle sue indiscusse qualità. Adesso è il suo momento da primo allenatore e ci spingerà a dare il massimo. Il gruppo e la squadra prima di ogni cosa”."