Basket A2. "Una Juvecaserta dai due volti ha sprecato l'occasione di aggiudicarsi il confronto con l'Urania Milano", la nota del club






Articolo pubblicato il: 15/12/2019 22:26:46
Ultimo aggiornamento articolo: 15/12/2019 22:27:04

Questa la nota stampa della Juvecaserta:

"Una Juvecaserta dai due volti ha sprecato l’occasione di aggiudicarsi il confronto con l’Urania Milano, che ha raggiunto per la prima volta la parità a 3”14 dal termine della gara, grazie ad un canestro di Negri, che ha mandato la gara al supplementare. Poi- si legge nella nota-, anche per le precarie condizioni fisiche di più di un giocatore casertano, nell’overtime non c’è stata partita con la squadra di casa incapace di trovare il fondo della retina tanto è vero che l’unico canestro del supplementare è venuto a 20” dal termine ad opera di Turel. Coach gentile recupera Giuri e Cusin, anche se non al meglio della condizione, e deve continuare a fare a meno di Allen, in panchina solo per onor di firma. L’avvio di gara è stato tutto bianconero che ha prodotto un parziale di 10-0 grazie ad una conclusione di Sousa, due di Giuri e ad un canestro più libero di Cusin. È stato Lynch- si legge nel comunicato- ad interrompere solo parzialmente il monologo dei padroni di casa che hanno raggiunto la doppia cifra di vantaggio con Cusin (14-4). Ancora Lynch a concretizzare le azioni offensive di Milano, che, però, non è mai riuscita a scendere sotto gli 8 punti da recuperare con Caserta che, invece, ha avuto il +12 da Paci (20-8). Il primo parziale si è chiuso sul 24-14 con un canestro su rimbalzo d’attacco di Valentini. AL di là della precisione in attacco, è stata la difesa casertana a fare la differenza e tale è rimasta anche nel secondo periodo con i padroni di casa che in pratica hanno condotto per quasi tutti i 20’ con la doppia cifra di vantaggio, nonostante i 3 falli di Cusin pareggiati, poco dopo, da quelli di Lynch. Il parziale si è chiuso sul 44-33 con Caserta in pieno controllo della gara. Il rientro in campo- si legge nella nota- è stato caratterizzato da un 5-0 di parziale dell’Urania grazie ad un canestro di Piunti e ad una tripla di Sabatini. Quattro punti consecutivi di Carlson ed un canestro di Giuri hanno ridato ai padroni di casa la doppia cifra di vantaggio (50-40) prima di un altro parziale di Milano di 8-0 firmato in egual misura da Raivio e Sabatini. Carlson d Hassan hanno riportato Caserta a +6 prima del canestro di Raivio ha fissato il punteggio al 30’ sul 54-50. L’ultimo periodo vede la squadra di casa in difficoltà soprattutto fisica con perdita di intensità in difesa e lucidità in attacco. Ciononostante- si legge nel comunicato-, il provvisorio pareggio di Negri(56-56) viene prontamente annullato da Carlson e Paci (61-56) . Milano,, però, adesso ci crede ed intensifica la sua aggressività difensiva, anche se non riesce a ribaltare il risultato con Paci che a 40” dalla conclusione dà a Caserta 4 punti di vantaggio (69-65).  Una tripla di Sabatini riporta gli ospiti a -1 ed il fallo sistematico dei meneghini porta Caserta a due rimesse consecutive prima di poter andare in lunetta con Carlson, che però realizza un solo tiro libero. Poi- si legge nella nota-, il canestro di Negri che manda la gara ad un supplementare senza storia in cui gli unici protagonisti sono gli ospiti milanesi.
Sporting Club Juvecaserta – Urania Milano 72 – 84
(24-14, 44-33, 54-50, 70-70)
Sporting Club Juvecaserta: Carlson 18, Paci 14, Cusin 10, Giuri 9, Hassan 6, Turel 6, Sousa 5, Valentini 4, Bianchi, Allen ne, Del Vaglio ne, Mastroianni ne. Allenatore Gentile
Urania Milano: Sabatini 21, Raivio 20, Bianchi 12, Lynch 10, Negri 9, Montano 8, Benevelli 2, Piunti 2, Pagani ne, Giardini ne. Allenatore: Villa
Arbitri: Ursi di Livorno, Longobucco di Ciampino (RM) e Bonfante di Lonigo (VI).
Caserta: tiri da 2 24/48 (50%) da 3 3/23 (13%), liberi 15/19 (79%), rimbalzi 42 di cui 16 offensivi, assist 9
Milano: tiri da 2 24/42 (57%) da 3 7/29 (24%), liberi 15/16 (94%), rimbalzi 43 di cui 11 offensivi, assist 3"