MARCIANISE. Il Sindaco Velardi in ronda notturna per scovare l'origine del tanfo che affligge la città: "La difesa dell'ambiente è in cima alle priorità ..."






Articolo pubblicato il: 15/06/2019 10:24:50
Ultimo aggiornamento articolo: 15/06/2019 12:22:53

Questa parte del testo del post pubblicato ieri notte su Facebook dal Sindaco di Marcianise Antonello Velardi:

"++ ALLA RICERCA DELLA PUZZA ++

È passata l'una di notte, siamo stati fino ad ora alla periferia di Marcianise cercando di individuare l'origine e possibilmente il tragitto della puzza che ogni notte - ormai da diverse notti - si spande su Marcianise.

In questa calda, afosa notte di giugno la situazione sembra tranquilla. Non arriva alcun olezzo strano. Le zone dove ristagna un certo tanfo sono quella a ridosso del depuratore di Orta di Atella, ai confini con Marcianise, e quella all'altezza di Pascarola, oltre i Regi Lagni. Vecchie storie, legate al pessimo funzionamento del depuratore e a un paio di aziende ... che trattano materiale di risulta nell'area industriale di Caivano...

Per il resto, al momento, nulla da segnalare. ... Vedremo che succede fino a domattina e che succederà nei prossimi giorni. Statene certi, il monitoraggio non finisce stanotte all'una: beccheremo questi delinquenti e saranno dolori. Ne scrivo qui non per essere preso per i fondelli da lorsignori, ma per sottolineare che la battaglia è cominciata.

Stanotte eravamo in giro tutti noi della giunta, in strada c'era ciascun assessore (mancava solo l'assessore Pasquale Pero, a letto con la febbre). Saremo di ronda ancora, ho chiesto ai consiglieri comunali di fare altrettanto a partire già dalle prossime notti. Insomma, non ci fermiamo qui: ciò che è accaduto in queste notti è inqualificabile ed inaccettabile, siamo stati costretti a restare con le tapparelle chiuse a fronte di un caldo asfissiante. Chiedo ai cittadini di darci una mano: potete segnalarmi ogni utile indizio, anche in forma riservata, via messanger al mio profilo o su quello ufficiale del Comune.

La difesa dell'ambiente è in cima alle priorità della mia amministrazione, allora ci fermeremo quando chiuderemo qualche azienda a Marcianise. Chi deve pagare, pagherà. Annuncio fin d'ora che anche quest'estate non andrò in vacanza, resterò di sentinella: alla fine la spunteremo, statene certi. Buonanotte a tutti".