Sant'Anastasia. Film e sociale, insieme al cinema. In beneficenza parte dei ricavi del cineforum






Articolo pubblicato il: 08/11/2019 16:39:29
Ultimo aggiornamento articolo: 08/11/2019 16:39:29

Questa la nota giunta in redazione:

Sant’Anastasia – NA – Sei appuntamenti a cinema per collaborare ad aiutare un’associazione benefica; sei venerdì sera per stare insieme, godersi la visione di film di successo ed anche sceglierne due a piacimento. Ritorna al Cine-teatro Metropolitan di Sant’Anastasia l’appuntamento con il cineforum 2019-2020, evento organizzato dall'impresa locale che fa capo alla famiglia Coppola per coniugare gli utili aziendali al sociale, ai bisogni della gente. -Si legge nella nota- I sei venerdì a cinema, dal 15 novembre prossimo al 7 febbraio 2018 - alle 20,45 - vedranno proiettati “Tuttapposto” il 15 novembre; “We will rock you” il 29 novembre; “Il traditore” il 20 dicembre e “La dea della fortuna” il 10 gennaio 2020. I due film scelti dalla platea sono in programma il 24 gennaio e il 7 febbraio. A coloro che preferiscono l’abbonamento sono riservati 5 coupon da utilizzare per ottenere prezzi ridotti nei weekend della stagione cinematografica 2019/2020 e possono anche essere dati in omaggio a chiunque si voglia per regalare una serata a cinema. L’iniziativa, già collaudata negli anni scorsi, sta raccogliendo consensi sia in paese che altrove per la validità dell'idea di dare a tutti, famiglie, coppie ed amici varie occasioni di riunirsi per trascorrere ore serene nel Cine-teatro Metropolitan, ormai affermato luogo di cultura e di veicolazione dell'arte a vari livelli, da quella tradizionale locale a quella artistica teatrale e cinematografica. -Si legge nella nota- “Anni fa abbiamo creduto fortemente nella possibilità che si possa fare impresa senza distogliere lo sguardo dalle esigenze delle persone e dalle realtà che si occupano di sociale; abbiamo creduto nella comunità del paese ed abbiamo dato vita ad un cineforum caratterizzato da tre aspetti fondamentali: film di successo, bassi prezzi e sostegno della beneficenza. Oggi posso dire che questa formula è piaciuta, non di rado gli spettatori mi hanno comunicato le loro sensazioni positive e condiviso con me aneddoti del loro vissuto in sala, per cui con entusiasmo presentiamo il nuovo cineforum 2019/2020 nel nostro Metropolitan, che rappresenta le mie radici – dice Marianna Coppola – il ricordo dell'infanzia/adolescenza e la vita attuale. Il gestore del locale, mio zio Michele Coppola, cinque anni fa mi ha dato la possibilità di ripensare alla funzione della sala teatrale e cinematografica, lasciandomi libera di tentare altre strade. Ho subito messo il locale a disposizione di associazioni, compagnie teatrali ed Enti, spesso senza badare al ritorno economico, dando priorità ai valori delle nostre tradizioni, degli artisti locali, dell'arte teatrale e cinematografica; valori che rivolgendosi alle platee più diverse senza dubbio hanno favorito e contribuito alla crescita personale e collettiva. -Si legge nella nota- E' nato così il cineforum, tradizione e modernità. L'evento del cineforum prossimo ha un insito valore culturale volto ad incentivare un'ampia fruizione dei film più recenti ed offrire spazio alla comprensione dell'arte cinematografica, oltre a far passare serate distensive ai cittadini: rappresenta un momento di incontro. La rassegna cinematografica si pone, altresì, l’obiettivo di aiutare un’associazione benefica, cui andrà devoluta parte dei ricavi. Invito tutti a partecipare con entusiasmo”.