SMCV. Possibile DECLASSAMENTO OSPEDALE. MIRRA: "Impugneremo il piano regionale dinanzi al TAR"






Articolo pubblicato il: 11/02/2019 12:00:23
Ultimo aggiornamento articolo: 11/02/2019 13:50:02

Questo il testo del comunicato stampa inviatoci dal comune di SMCV: “Il Piano ospedaliero regionale verrà impugnato dinanzi al Tar; la conferenza dei capigruppo che si è tenuta questa mattina presso la Sala Giunta di Palazzo – si legge nella nota-Lucarelli ha votato all’unanimità la proposta di impugnare il Piano che nasce sia dagli incontri precedentemente svolti con i rappresentanti consiliari della maggioranza e della opposizione, sia dalla riunione che il primo cittadino ha tenuto presso la Presidenza della Commissione Sanità della Regione Campania durante la quale è stata evidenziata la decisa – si legge nella nota stampa- contrarietà di tutto il territorio e di tutte le forze politiche della città al nuovo Piano ospedaliero che, tra le altre cose, prevede il ridimensionamento dell’ospedale Melorio. Dalla relazione del sindaco Mirra è emersa l’assoluta opportunità nonché l’importanza politica della stessa, dai consiglieri presenti alla capigruppo Pasquale Cipullo, Salvatore Mastroianni, Umberto Pappadia, Elisabetta Milone, - si legge nel comunicato-Dino Capitelli, Mariella Uccella, Stefania Viscardo, Roberta Masciandaro, Carlo Russo e Gaetano Di Monaco, rispetto alla necessità di difendere in maniera decisa il presidio ospedaliero e il diritto alla salute di oltre 100mila cittadini di questa area della provincia. “Siamo fortemente convinti – ha ribadito il sindaco Antonio Mirra – che si tratti di un Piano assolutamente sbagliato per quanto riguarda le scelte di politica sanitaria in questo territorio e siamo pronti a qualsiasi battaglia, con l’ulteriore coinvolgimento di tutte le rappresentanze istituzionali del territorio e mettendo da parte le appartenenze politiche nell’esclusivo interesse del territorio così come è avvenuto e avviene anche rispetto ad altri significativi temi, affinché si arrivi a un miglioramento delle decisioni che garantiscano equamente il diritto alla salute di tutti i cittadini”.

Agg ore 12.37 dal Comune: "Il capogruppo del Movimento 5 Stelle Angelo Alfano ha fatto pervenire la sua impossibilità per motivi di salute a presenziare alla conferenza di questa mattina, ribadendo la piena adesione del suo gruppo consiliare alla proposta condivisa all'unanimità da tutte le forze politiche".