SCATENI. Se tutti i ragazzi del mondo si dessero la mano (Sergio Endrigo)...allora si farebbe un girotondo intorno al mondo


Articolo pubblicato il: 16/03/2019 14:11:41
Ultimo aggiornamento articolo: 16/03/2019 14:11:41

Grazie, ragazzi di tutto il mondo. Non fermate l’onda globale che oggi attraversa il pianeta con l’energia delle vostre giovani e combattive vite. La spallata all’incoscienza suicida dei “grandi”, persistendo il masochismo degli inquinatori, dagli amici petrolieri di Trump, alle tragiche leggi del profitto ad ogni costo della Cina, non basterà per indurli a un pentimento operativo e definitivo. Sul campo di battaglia c’è il vostro futuro. La lezione che oggi impartite alla società dello tsunami ambientale è un monito di grande impatto per salvare la Terra dal crac ambientale, ma non vi è permesso di considerarla esaustiva. Lotta continua, insomma e senza pause indotte dall’orgoglio per questa epica giornata.

Sondaggisti a pieno regime analizzano le interessanti variazioni del consenso ai partiti. Chiari i segnali dell’inversione di tendenza: il primo dato è l’attuale, il secondo quello pregresso: Lega 32,5-32,1 / M5S 21,8-25 / Pd 18,8-17,3 / Fi 12,0-11,07 / Fdi 4,6-4,1. Interessante l’analisi di crescite e decrescite. Arretrano vistosamente i grillini (meno tre, virgola due), significativo il recupero del Pd, con l’1, 5%.

In margine al default pentastellato, un po’ di cifre delle spese di suoi parlamentari: per le consulenze, capolista è Lello Campolillo, con 176mila euro e rotti. Di Battista non è fra i primissimi, con 68.606 euro. Per le spese di alberghi resta in pole position Campolillo (86,685b euro), a ruota c’è tale Petraroli (60.679). Di Maio svetta in cima alle spese per eventi con 204.685 euro, il triplo rispetto ai 65.949 del Presidente della Camera Fico, che è terzo, preceduto da una certa Carla Ruocco (66.440). Affetta da patologia smartphone è Paola Taverna, titolare di una parlata in romanesco molto colorito. Ha speso 17.751 euro in telefonate. Per cene e pranzi il primato è del carneade Mattia Fantinati con 52.947 euro, mentre l’“amico Fritz” Campolillo, sì sempre lui, è il leader dei rimborsi per trasporti con 67.839 euro. In totale questo iperattivo grullino ci costa 350mila euro, oltre alle spese in settori dove non è capofila.

Tra gli estranei al virus del tifo sfegatato pro Juventus, è protesta veemente contro l’enfasi a mille decibel di Carezza, telecronista di Juve-Atletico Madrid: in pratica un’orgia i suoi ip, ip, urrà, i gridolini da full immersion nel tifo da curva bianconera e dulcis in fundo una classica dichiarazione d’amore per il dio Ronaldo, chissà se pronunciata in ginocchio e postura idolatrante. La replica di Fabio Caressa: “Juve-Atletico era importante per tutti: tifosi, Sky che investe sulla Champions, movimento, giornali, calcio italiano. Quando la partita inizia, la telecronaca è pura emozione. Il primo, il secondo, il terzo goal. Tutti di Cristiano, che aveva addosso la pressione del fallimento ???). Un exploit clamoroso, che va raccontato. Tornando indietro, la rifarei uguale”. Importante per tutti i tifosi? Una balla. Per Sky? Certo, affari di famiglia, come la vendita di partite della serie A a Dazn, senza ritoccare in basso il costo dell’abbonamento Sky per il calcio. Un consiglio: tornando indietro non lo rifaccia e dimostri di non essere “influenzato” dallo strapotere calcistico della Juventus, come accade a gran parte di giornali e Televisioni.